Per Steven Spielberg i film dei supereroi faranno la fine dei Western

Per Steven Spielberg i film dei supereroi faranno la fine dei Western. Il grande regista e produttore americano ne è convinto, osservando l’enorme successo dei film targati Marvel e DC Comics. La Marvel ha in corso la realizzazione dell’universo cinematografico espanso e la DC Comics sta mettendo all’opera il suo, come dimostra l’opera Batman v Superman. Nel prossimo futuro pertanto sono davvero tante le pellicole in uscita che promettono di realizzare degli straordinari incassi. Guardando la classifica dei più grandi incassi di sempre al botteghino non sorprende di trovare Avengers e Avengers: Age of Ultron, Iron Man 3, Transformers: Dark Of The Moon ed Age Of Extinction, The Dark Knight Rises, The Dark Knight e Spider-Man 3.  Secondo Spielberg prima o poi il gusto del pubblico cambierà e queste pellicole inizieranno a perdre spettatori e colpi. Invidia la sua? Forse no, visto che un suo prodotto “Jurassic World” ha recentemente sbancato il botteghino diventando il terzo film più visto di tutti i tempi.

Spielberg fa un’analisi più approfondita – è preoccupato che un’intera industria si regga su successi in copia, simili, col rischio che a questa bolla segua il nulla. “Il cinema dei supereroi è vivo e pulsante. Però questo tipo di successi va avanti a periodi, a cicli e hanno un tempo limitato nella cultura popolare. Un tempo c’erano i film sulle storie mitologiche, che poi fu soppiantato da un altro genere, e ora ci toccherà scoprire quale genere soppianterà questo”.

Spielberg ha paragonato il successo mastodontico dei film di supereroi alla ubriacatura da western che percorse il cinema americano dagli anni 50 fine alla New Hollywood (di cui è esponente di punta) di inizio anni Settanta. Record di incassi, attori che diventavano celebrità, premi Oscar e imitazioni dall’estero, eppure oggi non se ne producono più, se non in qualche rivisitazione meta-cinematografica, come è il caso di Clint Eastwood con Gli Spietati e di Quentin Tarantino con Django Unchained. Insomma, per il grande regista di ET, Lo Squalo, Jurassic Park e Schindler’s List prima o poi anche il genere dei supereroi è destinato a cadere in disgrazia e perdere i favori del pubblico. L’industria di Hollywood munge la mucca fino a che può dare latte, ma una volta finito il ciclo dell’universo espanso magari si cambierà direzione. Di sicuro i film della Marvel e della DC sono pensati per fornire una grande esperienza visiva, cinematografica e rappresentano una dimostrazione di forza dell’industria dello spettacolo made in USA.

Leave a Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *