Oscar 2015: le candidature più importanti

oscar2014Come ogni anno, in questo periodo, l’Academy Award di Los Angeles (California) annuncia le nomination per gli imminenti premi cinematografici relativi alla stagione precedente. C’era grande attesa per alcuni film, ma da parte italiana la sicura certezza che non avremmo ottenuto alcunché dopo il grande successo de La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, giusto undici mesi fa. I nomi dei film favoriti suscettibili di raccogliere più statuette erano stati annunciati dai soliti premi considerati secondari, ma di grande importanza, come i Golden Globe e dalle varie classifiche di gradimento di fine anno, stilate da critici e giornalisti di tutto il mondo. Per cui non c’è stata alcuna sorpresa nel vedere confermati i pronostici riguardo film come Birdman (presentato a Venezia), The Imitation Game e The Grand Budapest Hotel. Birdman, con uno strepitoso Michael Keaton, oramai lanciato verso la preziosa statuetta di migliore attore, ha raccolto 9 nominations e così il divertente e arguto The Grand Budapest Hotel. Una in meno ne ha avute The Imitation Game, che narra la storia di Alan Turing con una grande interpretazione di Benedict Cumberbacht. Boyhood ha raccolto anch’esso diversi riconoscimenti e nella categoria di miglior film, oltre a quelli citati dovrà vedersela con “American Sniper” della leggenda Clint Eastwood, Selma, Whiplash e La Teoria del Tutto, la storia del fisico Stephen Hawking.

Nell’elenco delle nomination c’è solo un’italiana, Milena Canonero, peraltro già premiata nel 2007, per i costumi di The Grand Budapest Hotel. Un riconoscimento secondario che comunque sancisce, se ce ne fosse ancora bisogno, la validità delle maestranze del nostro paese.

Tra le attrici spicca la presenza di Rosamund Pike algida e terrificante in “Gone Girl”, attrice in ascesa, che rinverdisce i fasti delle grandi bionde di Hollywood. La plurinominata Julianne Moore potrebbe finalmente portare a casa la statuetta per “Still Alice”, interpretazione che la conferma come una delle migliori interpreti dell’ultimo decennio. Reese Witherspoon e Marion Cotillard hanno già vinto l’Oscar. Nella gara per il miglior attore sembra una lotta tra Keaton e Cumberbatch, il primo consuma un grande ritorno nel cinema che conta, dopo essere stato una star da botteghino negli anni ’90 (celebre il suo Batman). Bradley Cooper interpreta il complicato tiratore scelto di Eastwood, alla terza nomination dopo Silver Lining Playbook e American Hustle, alla quale aggiunge quella da produttore per American Sniper.

Tra i registi spicca la presenza del messicano Alejandro Inarritu, già in nomination per Babel e in lizza con Birdman, forse la pellicola favorita. Notevoli i riconoscimenti ottenuti da Wes Anderson durante la stagione. Tra gli attori e le attrici non protagonisti spuntano, come al solito, nomi eccellenti come Emma Stone, Meryl Streep, Edward Norton, Ethan Hawke e l’icona Robert Duvall per il complesso ruolo in The Judge.

Miglior film

American sniper
Birdman
Boyhood
The grand Budapest hotel
The imitation game
Selma
La teoria del tutto
Whiplash

Miglior regista

Alejandro González Iñaarritu per Birdman
Richard Linklater per Boyhood
Bennett Miller per Foxcatcher
Wes Anderson per The grand Budapest hotel
Morten Tyldum per The imitation game

Migliore attrice

Julianne Moore per Still Alice
Felicity Jones per La teoria del tutto
Rosamund Pike per Gone Girl
Reese Witherspoon per Wild
Marion Cotillard per Two days one night

Miglior attore

Michael Keaton per Birdman
Eddie Redmayne per La teoria del tutto
Benedict Cumberbatch per The imitation game
Steve Carell per Foxcatcher
Bradley Cooper per American Sniper

Miglior attrice non protagonista

Patricia Arquette per Boyhood
Emma Stone per Birdman
Keira Knightley per The imitation game
Meryl Streep per Into the woods
Laura Dern per Wild

Miglior attore non protagonista

J.K. Simmons per Whiplash
Edward Norton per Birdman
Ethan Hawke per Boyhood
Mark Ruffalo per Foxcatcher
Robert Duvall per The judge

Miglior sceneggiatura originale

Richard Linklater per Boyhood
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris e Armando Bo per Birdman
Wes Anderson e Hugo Guinness per The Grand Budapest Hotel
Dan Gilroy per Nightcrawler
E. Max Frye e Dan Futterman per Foxcatcher

(tratto da http://www.wired.it/play/cinema/2015/01/15/tutte-nomination-oscar-2015/)