Olimpiadi & co: Le maratone più importanti

Le Olimpiadi inizieranno il 5 agosto a Rio de Janeiro. La regina degli sport olimpici è senza dubbio l’atletica leggera e in essa le competizioni più prestigiose e sentite sono agli antipodi. I 100 metri piani maschili e la maratona maschile (sono emozionanti e altrettanto prestigiose le versioni femminili naturalmente). Da un lato si consacra l’uomo più veloce del mondo, dall’altro il più resistente. Nelle antiche Olimpiadi greche però queste due discipline non esistevano. Basti pensare che la maratona moderna di 42 km nonostante affondi la sua origine nella leggendaria corsa di Filippide da Maratona ad Atene risale al 1896, data della prima edizione delle Olimpiadi moderne.

Da allora la maratona ha fatto molta strada. Fu epica la prova del 1908 alle Olimpiadi di Londra, dove l’assoluto protagonista fu Dorando Pietri, squalificato e poi premiato dalla Regina. Oggi in tutto il mondo si tengono maratone annualmente alcune delle quali sono così prestigiose da richiamare migliaia di iscritti. Esse corrispondono agli atleti vincenti, ormai dei professionisti, ricchi premi in denaro e consentono loro di godere di sponsorizzazioni di alto livello. Non a caso gli atleti leggeri più ricchi sono proprio i velocisti e i maratoneti.

Tra le maratone più celebri se ne annoverano alcune storiche e suggestive, che vengono spesso organizzate in località suggestive, rappresentando in caso di diretta TV un ottimo veicolo promozionale per la città, che ha la possibilità di mostrarsi al pubblico. Una delle principali per numero di partecipanti e per contenuti tecnici è la Maratona di Amsterdam, istituita nel 1975. Viene corsa in genere da 15.000 partecipanti, che possono correre lungo i canali pianeggianti della Venezia del Nord, con finale nello stadio di Amsterdam. É la corsa di questo tipo più veloce in Europa. Un’altra grande città europea, dal fascino intramontabile, come Dublino ospita la sua maratona dal 1980, presenta un circuito a saliscendi, ma è sufficientemente pianeggiante da attirare migliaia di iscritti ogni anno. All’interno del percorso un vero e proprio parco letterario, dato che si passa vicino alle abitazioni di scrittori del calibro di Oscar Wilde. La maratona di Honolulu può vantare il record di essere quella più affollata dell’Oceano Pacifico, con più di 20.000 partecipanti. È anche una della più storiche, risalendo la prima edizione al 1973. Inutile dire che gli scenari intorno alla corsa sono straordinari. Tra quelle più prestigiose a livello tecnico e per sponsorizzazioni, la maratona di Boston è balzata agli onori della cronaca nera per l’attacco terrorista del 2013. È considerata una delle Grandi Maratone Americane e una delle Major in tutto il mondo. La maratona di Tokyo è certamente la più prestigiosa tra quelle organizzate in Asia, merito anche della tradizione nipponica nel campo, nonostante sia tra le più recenti (istituita nel 2007), nell’ultimo anno ha visto la partecipazione di 36.000 persone. In Europa la maratona di Berlino ha toccato i 45.000 partecipanti nell’ultimo anno e come sempre si svolge intorno a un percorso ricco di suggestioni storiche, l’arrivo è sotto la porta di Brandeburgo, il simbolo della città. La maratona di Chicago è la seconda grande maratona americana, con la partecipazione di oltre 45.000 concorrenti, tra cui i migliori del mondo. Tecnicamente complessa, gira intorno alle sponde del Lago Michigan, tra una selva di pubblico ai lati. A contendersi il titolo di miglior maratona europea sono Parigi e Londra. Quella di Londra attraversa il Tamigi e attraversa il meridiano di Greenwich, con numero di partecipanti che arriva a 50000. La maratona di Parigi ovviamente sfrutta l’impianto architettonico e monumentale della città, per offrire un panorama e una scenografia unica alla corsa, con più di 50000 partecipanti.

La regina delle maratone è quella di New York con oltre 55000 partecipanti, tra cui migliaia di abitanti della Grande Mela per i quali è una vera e propria tradizione (due milioni il pubblico stimato sulle strade per assistervi). Molti italiani hanno trionfato in questa corsa, la più prestigiosa. Va detto tuttavia che il singolo evento sportivo della maratona più rilevante è stata quella delle Olimpiadi di Atene del 2004, per il significato storico che aveva, nella quale ha trionfato Stefano Baldini.