I capolavori della coppia Scorsese – De Niro

Martin Scorsese e Robert De Niro hanno in comune l’origine italiana. Forse è stato questo ad avvicinarli o forse è stato il destino, ma la loro proficua e produttiva collaborazione ha portato a risultati cinematografici strabilianti, diventando il binomio cinematografico più importante per almeno due decenni. Si sono incontrati per merito di Brian De Palma, che insieme a Francis Ford Coppola, George Lucas e Steven Spielberg rappresentava l’avanguardia del nuovo cinema americano. La stessa relazione oggi Scorsese la tiene con Leonardo DiCaprio, altro italo-americano con grandi capacità recitative (The Departed, The Aviator).

La collaborazione Scorsese-De Niro ha portato alla realizzazione di 9 film insieme, a partire dal 1973. Molti di questi sono ambientati nel mondo del crimine, dove Scorsese può esplorare l’animo umano, le sue contraddizioni, il sottobosco non ufficiale di un’umanità che sopravvive, sogna, spera e cade. Molti di questi film, grazie anche alle meravigliose interpretazioni De Niro, sono considerati tra i più belli mai fatti.

Collaborazioni degli anni ’70

Mean Streets (con Harvey Keitel nel ruolo del protagonista) – è un film dove Scorsese rievoca il suo passato e descrive alla perfezione la sua crescita nel quartiere di Little Italy, con uno sguardo acuto, sempre sospeso tra la poesia e il disincanto. Una narrazione a tratti spietata, nella quale De Niro viene riconosciuto per la sua abile interpretazione di Johnny Boy. È l’ultimo ruolo da co-protagonista, dopo Mean Streets Bob sarà la stella indiscussa di Scorsese.

Taxi Driver – film incentrato su De Niro, con Keitel in un ruolo più marginale. Controverso, duro, realistico segna l’ingresso di De Niro nell’olimpo del cinema. Scorsese miscela bene la paranoia post-Vietnam con quella della vita urbana, usando l’insonnia come potente metafora della guerra interiore. Sempre più alienato il protagonista precipita in una spirale paranoica nella quale si inserisce anche il ruolo cinico e interessato dei media, che fanno di Travis un eroe, nonostante avesse in mente di compiere altri atti di violenza. Film spettacolare per l’impatto emotivo.

New York, New York – dopo il successo clamoroso di Taxi Driver, De Niro e Scorsese firmano questo dramma dal sapore musicale, un omaggio alla città con Liza Minnelli, con la quale De Niro vivrà una relazione a base di droghe pesanti. Il film fu un fiasco e doveva per forza essere riscattato con un’opera più realistica e matura, quella della consacrazione definitiva.

Film Anni ’80

Toro Scatenato – ispirato alla vera storia di Jake LaMotta il film narra la storia di un pugile che si autodistrugga. Ancora una volta un uomo in conflitto con sé stesso, incapace di regolarsi, come in Taxi Driver, figura nella quale l’umanità di De Niro, la sua eccezionale capacità recitativa si esalta. De Niro mise su 27 chili di muscoli per recitare una parte che gli procurò l’Oscar come miglior attore. Un classico moderno senza tempo da rivedere ogni volta.

The King Of Comedy (Re per una notte) – vide De Niro impegnato per la prima volta in una sorta di commedia e anche se De Niro si contraddistingue per alcune scene memorabili, improvvisate sull’istante, il film fu comunque un insuccesso, che rischiò di compromettere seriamente la carriera di Scorsese, forse a disagio con delle tematiche differenti da quelle a lui più congeniali.

Insieme negli Anni ’90

Goodfellas (Quei Bravi Ragazzi) – erano 8 anni che i due non lavoravano insieme e nel 1990 esce Goodfellas, destinato a diventare uno dei più grandi film di tutti i tempi, con Robert DeNiro nella parte di Jimmy Conway, amico insperabile di Henry Hill (Ray Liotta) dalle cui memorie è stata tratta la storia. Oggi è considerato un capolavoro assoluto del cinema moderno.

Cape Fear – Il promontorio della Paura – prodotto da Steven Spielberg, De Niro qui interpreta la parte di uno stupratore appena uscito dal carcere, che perseguita la famiglia del suo ex avvocato. Il film è trascinante per la paura che suscita e fu un clamoroso successo di botteghino. De Niro fu nominato all’Oscar.

Casino – nel 1995 De Niro torna al suo ambiente preferito, quello dei gangaster, in questo capolavoro dove ambizione, denaro, lussuria, cupidigia dominano. Scorsese riesce a far recitare bene persino Sharon Stone, che ricevette una nomination all’Oscar.