Crociere: navi sempre più grandi, offerte sempre più varie

Che il mercato delle crociere sia in tendenza positiva lo dice un fatto: la costruzione di sempre più grandi navi. Sono sempre di più gli italiani che online cercano di organizzare una vacanza alternativa, evitando le solite corse verso la spiaggia. Molti son coloro che partendo in anticipo cercando già le offerte per le crociere 2018. “Nell’anticipo con cui ci si muove – ci spiega il responsabile di un sito dedicato alla prenotazione di crociere online – ci sono evidenti vantaggi, che non sono dati solo dal prezzo. Prima di tutto si pianifica con calma. Una crociera non è solo una navigazione da una costa all’altra, è molto di più e bisogna saper scegliere tra le varie offerte per non rimanere delusi”.

Nel 2016 sono state varate nuove navi gigantesche, che danno la misura dell’interesse del pubblico verso il settore. La Norwegian Cruise Line ha messo in acqua la gigantesca Norwegian Escape, un colosso da 4200 posti, l’ammiraglia della compagnia, con tre giganteschi parchi acquatici, nuovi bar e ristoranti. Una gemella verrà consegnata nell’Aprile del 2017.

La Carnival ha presentato la Vista, la nuova nave da crociera della classe “divertimento” Oasis, destinata a giovani che vogliono intraprendere una crociera in stile caraibico, con una capacità di oltre 4000 posti (fonte: Cruise International). All’interno club e discoteche per tutti i gusti, sistemi di intrattenimento e piscine. La Royal Caribbean ha risposto con due giganti: Ovation of The Seas e Harmony of The Seas, quest’ultima è considerata la nave da crociera più grande del mondo, che può ospitare fino a 5400 passeggeri. Le attrazioni non mancano, come uno scivolo a 45 metri di altezza, 16 ponti e 7 quartieri di bordo.

Per il 2017 e 2018, un biennio che le compagnie si aspettano ricco di soddisfazioni, le navi da crociera di tutto il mondo troveranno l’abbrivo per nuove destinazioni o rimarranno sul classico? La parola vincente di questi ultimi anni è la nicchia. Ma come è possibile conciliare grandi navi di stazza ciclopica, praticamente lunghe quanto una super-portaerei americana con un gusto sempre più frazionato? Il segreto è destinare le grandi navi alle rotte più battute e scegliere quelle di stazza media su rotte sperimentali o tematiche.

Ecco un esempio di crociere tematiche che domineranno il mercato delle crociere 2017 e 2018.

L’Europa è una meta sempre al centro dell’attenzione dei vacanzieri grazie al suo paesaggio molto variegato e la differenza di climi, che consente un’offerta lunga tutto l’anno. Una delle ultime tendenze è quella di organizzare una crociera dedicata per esempio ai vini. Non sono poche queste crociere che stanno prendendo piede in Francia, quasi tutte fluviali, lungo fiumi come la Garonna nella zona di Bordeaux. Chissà che in Italia non prendano piede. La stessa Ama Waterways ci presenta la crociera Parigi e Normandia, dedicata ai luoghi d’arte e agli ambienti naturali.

Il pubblico straniero sceglie sempre l’Italia, con diverse compagnie di navigazione, dividendosi tra le varie regioni, ma omaggiando destinazioni sempreverdi come Venezia, Napoli, la Sicilia e la Sardegna. Possono farlo grazie a collegamenti aerei costanti, un pacchetto che offre un’esperienza unica di viaggio, navi sempre più comode e capienti, cucina di prima classe e intrattenimento con celebrità. Il Mediterraneo offre mete che coinvolgono la Grecia con i suoi arcipelaghi, la Turchia, la Spagna e la Francia, con durata che in genere va dalle 7 notti alle 12 notti, includendo voli e trasferimento andata e ritorno; visite alle città con escursioni guidate, all-inclusive a bordo e un giorno di pernottamento prima della partenza.