Cosa è un B Movie

Il termine B movie (in italiano: film di serie B) è nato negli anni Cinquanta, per indicare quella forma di espressione cinematografica di principale opposizione alle produzioni hollywoodiane, caratterizzate da un grande budget. Film a costo basso che nascevano sulla scorta di successi al botteghino, spesso riproducendone le storie e i meccanismi. Negli anni Settanta il cinema americano ha conosciuto la New Hollywood, caratterizzata da film ad alto budget o indipendenti, di nuovi autori più impegnati, che faticavano a riempire sempre le sale. Le major si trovavano spesso in difficoltà perché si trattava di una costante sperimentazione, anche con notevoli successi, visto che quel decennio è forse il migliore di sempre per il cinema.

Il genere dei B Movie è molto diversificato, fantasioso, e svaria dalla produzione di film fantascientifici dove gli effetti speciali sembrano ideati da un bambino delle elementari, fino a thriller didascalici, spesso con venature erotiche. In altri paesi, come il nostro, la commedia all’italiana di Monicelli, Scola, Risi, viene sfumata nel cinema erotico, dove il lato comico dei vari Lino Banfi, Pippo Franco e Renato Pozzetto è intervallato con l’avvenenza delle protagoniste (Edvige Fenech, Gloria Guida) in un ripetersi all’infinito della commedia dell’equivoco. La lettera B ha proprio il significato di lettera inferiore alla A: i film presentano attori sconosciuti o meno famosi, le sceneggiature sono raffazzonate e non passeranno certo alla storia, la fotografia e la colonna sonora sono dimenticabili e da non consigliare. Il classico dei B Movie è l’horror che presenta tutti i cliché peggiori del cinema di genere: il nero che muore, la donna stupida che va incontro al suo assalitore, il sangue a volontà. Questo genere di film ha però il merito di incoraggiare molti giovani registi e attori, tanto che alcuni nomi celebri provengono proprio da questo mondo, nonostante sia spesso identificato con degli attori legnosi, incapaci, delle attrici simili a galline e una regia che nemmeno alla festa di compleanno di vostro figlio, ubriachi e con una telecamera degli anni Ottanta.

Gli appassionati del genere si sprecano e grazie alle produzioni direct-to-video o allo streaming, è possibile accedere alla vasta produzione di case cinematografiche indipendenti, anche storiche, come la Troma, che da tempo è presente su YouTube con un suo canale. Il successo mondiale di Sharknado la dice tutta: la storia non ha senso, un tornado che si forma nell’oceano risucchia degli squali che ricadono sulla terraferma, divorando qualunque cosa trovino sul loro cammino. L’attendibilità scientifica è stata da sempre l’ultima delle preoccupazioni. Alcuni dei titoli storici sono diventati dei piccoli cult, con un seguito appassionato, che si riunisce online per discutere dei dettagli particolari, fornire notizie e aggiornamenti su regista e attori.