Da cosa dipendono il carisma e l’autostima

La convinzione in sé stessi è basilare per riuscire a portare a termine un progetto e conseguire un obiettivo. Anzi, si può dire semplificando che senza di essa è assolutamente improbabile che sia riesca a ottenere dei risultati nella propria vita e ciò per un semplice motivo: se non siamo noi stessi a non crederci, perché dovrebbero essere gli altri a farlo? In effetti le persone motivate, carismatiche traggono dalla convinzione nei loro mezzi, il carburante adatto per andare avanti.

Ciò che possiamo fare dipende dai nostri mezzi: potenziare questi è darci una chance in più. Se voglio diventare un bravo dottore, ottenere l’autostima adeguata non basta, occorre preparazione, affinamento delle capacità professionali. In sostanza la propria autostima nasce dalla valutazione di noi stessi. Averne aiuta, ma non si può essere presuntuosi. Conoscere le proprie potenzialità, anche quelle nascoste non equivale ad averle, se non vengono coltivate.

Le persone carismatiche sono persone che hanno autostima, ma quanto l’una precede l’altra? Si può dire anzitutto che le persone carismatiche possiedono:

molta passione per quello che fanno. Questo è quello che conta. Vi basta leggere una qualsiasi intervista a leader come LeBron James, Cristiano Ronaldo, Bill Gates, Barack Obama, Riccardo Muti per capire che amano ciò che fanno. Non sentirete mai dire a Bill Gates che non gli piace l’informatica oppure a Usayn Bolt che l’atletica lo annoia. La forte passione aiuta a fare sacrifici. Le persone di successo raramente lo raggiungono senza fare dei sacrifici. La loro passione aiuta le persone che li circondano ad andare nella stessa direzione, a conseguire dei risultati insieme, come un gioco di strada perché a vincere quasi sempre è chi sa mettersi al centro di un progetto collaborativo, guidando gli altri e attribuendo a ciascuno un ruolo importante
Quando si è carismatici si sente che si piace alle altre persone e queste adorano la persona carismatica. Il carisma può provenire da molte fonti: ad esempio una bellezza fisica debordante come quella di un’attrice o di un attore facilita molto il carisma. Ma a volte esso è in persone tutt’altro che attraenti, pensiamo a Gandhi o Giulio Andreotti, persone di un carisma eccezionale.
Le persone carismatiche sanno ascoltare. È vero che sono grandi parlatori, che sanno comunicare, ma l’ascolto è una dote rara. Avete presente le donne che dicono di amare uomini che le sanno ascoltare? Si, dipende dal fatto che sono rari.

Per diventare come loro, oltre a dover scoprire noi stessi, occorre essere sé stessi. Non si può interpretare la parte di qualcun altro, tanto per sentirsi più importanti. Prima o poi l’inganno viene a galla. La propria integrità interiore ti aiuta a superare i problemi, a farsi largo tra le difficoltà. Farsene carico, assumersi responsabilità è un modo per avere la meglio e apparire delle persone più carismatiche. Le persone che sfuggono ai conflitti non riusciranno mai a trasmettere quel senso di “potere carismatico” che serve per scalare la graduatoria sociale.

Il rapporto di carisma passa dall’autostima, ma anche dalla relazione con gli altri: mostrarsi interessati alle vicende altrui fa sbocciare le amicizie. Più amici uguale più autostima.

Per riepilogare, infine, per avere più autostima e carisma occorre dimostrare passione, averne a litri per poter affrontare tutti i sacrifici richiesti per emergere. Poi bisogna conoscere i propri limiti e le proprie potenzialità, essere onesti con sé stessi. Soprattutto bisogna avere a cuore le altre persone, assumersi le proprie responsabilità e decidere per sé stessi senza essere egoisti.

Leave a Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *