Consigli per comprare la macchina al prezzo giusto

Quando si compra l’auto nuova le possibilità di ottenere uno sconto sono poche, ma se si sta acquistando l’usato c’è sempre l’opportunità di ottenere un ritocco. D’altronde il prezzo potrebbe essere sempre trattabile, che significa che dobbiamo trattare per ottenere lo sconto. Trattare non è da tutti e i venditori d’auto sono tra i migliori commercianti in circolazione. Conoscono le tecniche di vendita, basate su leve psicologiche che hanno una presa sicura sul consumatore. Pertanto aspettatevi di essere al centro di questo tipo di contrattazione, nella quale il venditore ha già in mente un prezzo sotto il quale non andrà mai.

Non dire mai “adoro questa macchina”. Questa è la mossa sbagliata numero uno, esprimere amore ed esaltazione per una macchina significa consegnarsi mani e piedi al concessionario, che ora può vendervi il sogno di guidarla. Dopo aver detto una frase del genere aspettatevi che vi offra le chiavi per provarla e farci un giro. Al contrario bisogna cercare di essere freddi mostrando indecisione. Il concessionario ha un lotto di macchine che vuole vendere: potrebbe volersi liberare di una macchina che non riesce a vendere oppure vendervi la più cara, con un prezzo esagerato.

 

Non rivelare mai la propria condizione economica – se avete bisogno di soldi, magari di 1000 euro, è assai probabile che trovandovi di fronte a un milionario siate tentati di chiedergliene il doppio. Questo perché ritenete che egli sia in grado di ammortizzare il prestito senza difficoltà. I venditori di auto sono soliti fare due prezzi: uno per chi ha tasche vuote e uno per chi si può permettere il prezzo senza problemi. Se dite che lavoro fate probabilmente nella testa del venditore siete uno che non dovrà chiedere sconti, ergo, se non vi conosce personalmente meglio essere reticenti.

Rivelare la propria capacità di spesa: allo stesso modo non bisogna mai rivelare quanto si è disposti a pagare mensilmente in quanto ciò comporta un vantaggio a favore del venditore. Ricordate sempre che state parlando con una persona che sa già cosa chiedervi, mentre voi non sapete esattamente cosa aspettarvi. In teoria potreste avere in mente un budget mensile rigido, ma spesso si è disposti a tollerare un minimo aumento. Se siete disposti a spendere al massimo 300 euro al mese, basterà farvi montare in auto per arrivare a 310. Quindi conviene sempre tacere sulla propria disponibilità economica di massima.

Non rivelare nemmeno in che modo si intende pagare. È naturale che nessuno di noi va in giro con 5-10.000 euro in contanti. L’acquisto sarà finanziato oppure pagato direttamente dal conto. Rivelare dettagli su queste condizioni potrebbe metterci in difficoltà: il venditore potrebbe considerarci inaffidabili e quindi non sarà disposto a consentire una dilazione nel pagamento, con formule flessibili. Spesso le persone che non possono permettersi una macchina – rispetto al loro reddito – decidono di finanziarsi con un prestito di lunga durata, che li impegna per più anni. Nella migliore delle ipotesi è meglio comunque non menzionare la formula di pagamento, se il finanziamento è esterno. Se invece negoziate il finanziamento in concessionaria, preparatevi a difendervi dagli assalti del venditore, che potrebbe rifilarvi optional in quantità con la scusa che c’è il pagamento a rate.

Leave a Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *